Senza titolo (come la partita)

di Duccio Magnelli

Dicono che in un periodo difficile come questo una partita di calcio dovrebbe avere la funzione terapeutica, per novanta minuti più intervallo, di allontanare la tristezza. Bene. La gara di sabato sera tra Parma e Fiorentina ha clamorosamente fallito l’obbiettivo. Anzi, sembra che molti tifosi viola, in una spaventosa e incurabile crisi depressiva, abbiano smesso di vedere la partita e si siano sintonizzati su “Ballando con le stelle”, trovandola molto più divertente e espressiva delle gesta dei giocatori viola al Tardini. Naturalmente, non stiamo scherzando. Lo share della trasmissione condotta dalla Carlucci, a un certo punto della serata, è clamorosamente schizzato verso l’alto, mentre quello della partita scivolava inesorabilmente verso lo zero. Chi è riuscito a vedere Parma-Fiorentina fino in fondo sa che questa non è una coincidenza. Gara di rara bruttezza, con un solo tiro in porta degno di questo nome, quello di Biraghi a inizio secondo tempo. A Firenze si dice che è tutta colpa di Iachini, che ormai è inviso alla squadra ed è sorretto solo da Commisso. Se fosse davvero così, sarebbe un’ottima cosa. Basterebbe esonerare il tecnico, mettendoci uno qualsiasi, e si risolverebbe il problema. Il dubbio è che invece la situazione sia un po’ diversa. Anche perché se i giocatori avessero smesso di giocare per favorire la cacciata del tecnico andrebbero presi per la collottola uno per uno e cacciati loro stessi. Crediamo invece che la squadra costruita non si sa da chi, Pradè? Commisso padre o figlio? Joe Barone? Il magazziniere? Il medico sociale?, sia piuttosto modesta, difficilmente assemblabile in un modulo tattico decente, formata in gran parte di giocatori o ormai al tramonto oppure, anche se giovani, con un bellissimo futuro dietro le spalle (per dirla utilizzando l’azzeccatissima frase di una collega giornalista di Parma). Qualcuno già invoca il mercato di gennaio, in un continuo rincorrersi di campagne acquisti in gran parte inutili, costose e improduttive. Se poi davvero il futuro di questa squadra come ha detto Commisso, dipende in gran parte dalla costruzione del nuovo stadio, i tifosi viola si preparino a molte partite come Parma-Fiorentina. O, in alternativa, a molte puntate di “Ballando con le stelle”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: