Pensieri semi seri..

Considerazioni semi-serie in tempi di lockdown e coronavirus..

Per tutti quelli che, ad ogni conferenza stampa del Presidente del Consiglio, erano indecisi tra stappare il Lexotan oppure un prosecco..

Per tutti quelli che.. “soluzione idroalcolica per sanificare la mascherina chirurgica”. Ok, il Piccolo Chimico era carino quando eravamo piccini, ma porca miseria era un gioco. Cos’è la soluzione idroalcolica in percentuale? Cerchiamola su Google dai..

E dopo 30 minuti passando da siti green a quello ufficiale del Ministero della Salute ecco l’illuminazione. Ok, la stendo al sole perché i raggi ultravioletti sono disinfettanti. E ce la lascio un’intera giornata..

La mattina dopo vai a toglierla e ci trovi il piccione appollaiato sopra che ti guarda e ride.

Per tutti quelli che hanno portato l’alcol in mano come fosse la coppa della Champions pensando…A sto giro l’ho trovato..L’ho pagato uno stonfo ma è mio. Guai a chi me lo tocca!!!! per poi usarlo in casa per disinfettare qualsiasi cosa capiti a tiro umano e non..

Per tutti quelli che la pubblicità dell’Amuchina era tutto quello che potevano vedere. Virtuale e basta..perchè dal vivo era un miraggio come l’acqua nel deserto del Sahara.

Per tutti quelli che si, ok, i guanti monouso sono indispensabili…e che si misuravano la mano sulla scatola solo dopo averla comprata per scoprire che la taglia era forse quella della zampetta di un cane barboncino toys.

Per tutti quelli che lo smart working si. Bello… Ganzo dai, lavoro da casa mentre mi sorseggio uno spritz.

Ah no. Vedo apparire un cinquenne con le mani cioccolatose che sta puntando il mio portatile per guardarci Masha e Orso. Dai, lo piazzo alla tv mentre sto al pc e partono canzoncine che non si capisce come facciano sti figlioli ad apprezzare quella roba quando noi avevamo sigle meravigliose come quella di Daitarn 3..

Per tutti quelli che..La coda davanti al supermercato. Ore di coda. Se t’azzardavi a tossire e starnutire venivi guardato come gli alieni nella scena finale di Incontri ravvicinati del terzo tipo. E poi l’avvento del “Prenota la fila”. Con una eri il quattrocentodiciottesimo e ti avvisavano loro..Con l’altra, primo posto disponibile dopo 10 giorni perché si sa…la pazienza è una virtù. Ma quel posto lo prenotavi lo stesso perché tanto sapevi che lo avresti usato. Era tuo!!!!!

Per tutti quelli che “oh ragazzi, nella farmacia tal dei tali ci sono ancora le mascherine”. Cavalcata delle valchirie di massa verso il luogo prescelto, ma nel tragitto le avevano finite..e logicamente la colpa era dei farmacisti!

Per tutti quelli che hanno inteso lo stare a casa come comari alla finestra. “Toh, quelli stanno camminando..grandissimi ignoranti! Ora gli vocio perché devono stare a casa!!!!!”

Per tutti quelli che erano fuori per necessità e si lamentavano di vedere persone fuori e allora poi tornavano a casa e si continuavano a lamentare su facebook perché si sa…il social è lo sfogatoio prescelto.

Per tutti quelli che hanno manifestato con Greta e poi hanno dato l’assalto alle mascherine chirurgiche. Brava Greta, dai Greta continua la tua battaglia per l’ambiente..ed intanto per le strade il simposio delle mascherine e dei guanti buttati per terra..

Per tutti quelli che “Signori, basta mascherine usa e getta, ci sono le lavabili. E ci sono quelle fatte in casa, basta che ci inseriate un filtro”. E di nuovo su google a cercare “Cosa sono i filtri per le mascherine, dove si trovano i filtri per le mascherine, dove li metto, ma va bene anche la carta forno? Oppure il filtro della cappa aspirafumi della cucina?”

Per tutti quelli che, come una signora che conosco, mi hanno detto… “Ma quanto erano belli i tempi in cui al supermercato ci si litigava per i biscotti con la Nutella!!?”

Per tutti quelli che si sono spesi in parole per la scuola. Come punto focale per l’educazione, la socializzazione e la crescita del proprio figlio e sono stati tacciati di essere dei parcheggiatori seriali di bambini.. E allora si sta zitti noi genitori. Perchè quello che realmente pensi, l’importanza che dai alla crescita di un figlio è poca cosa rispetto a chi giudica senza conoscere e non percorre insieme a te il tuo percorso.

Per tutti quelli che si sono professati amici. E tu ci credevi. Perchè gli amici veri litigano, si prendono anche a parolacce per chiarirsi se alla base c’è vero affetto. Non si deve essere d’accordo ma si è presenza l’uno per l’altro e si va avanti insieme. Anche a tentoni. Ma poi questi amici ti augurano “Buona vita” e allora ti rendi conto che ne arrivano altri che cercano di farti capire che la vera amicizia esiste anche nelle infamate e nei disaccordi. E a volte esiste davvero più nelle infamate che nei vari “Andrà tutto bene”.

Per tutti quelli che hanno aperto gli occhi. Perchè il Covid ha rivelato il meglio ed il peggio di tutti.

E non importa se è finito un ciclo.

Siamo tutti cambiati.

Siamo tutti diversi.

E forse questo lockdown non è stato solo negativo. Ci ha permesso di capire, di metterci a nudo, di ridere per cose a cui prima non pensavamo neanche e di piangere per qualcosa che davamo per scontato.

Ed i ringraziamenti sono doverosi.

A mio marito che è sempre andato al lavoro.

A tutti quelli che hanno lavorato durante la quarantena anche a rischio della loro salute.

A F., a mio marito e a P. Mi ricordate quando, da piccola, mi sedevo su uno scoglio al molo di Lerici e guardavo il faro dell’isola del Tino. Siete il mio faro, l’amicizia che nulla chiede e che si manifesta nella sua bellezza. L’amore che si fortifica…

A mio figlio Riccardo. Perchè se questi mesi di chiusura mi sono volati è stato grazie a lui.

A tutti quelli che stanno facendo i salti mortali per tenere aperta la loro attività ed hanno paura di non farcela..

A tutti i bimbi del mio quartiere

Al mio gruppo Fb Noi..del Campo di Marte..

A me stessa. Perchè con mille paure sono ancora qui.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: