Una luce nel buio

di Duccio Magnelli

Nel momento paradossalmente più buio, la Fiorentina ritrova un barlume, o forse anche qualcosa di più, di luce. Senza Ribery, Chiesa e Castrovilli, Montella mette in campo, durante la partita contro l’Inter, Vlahovic e nel finale gioca la carta della pura disperazione, il “Chi l’ha visto” Eysseric. Senza i suoi gioielli, o presunti tali, la Viola trova il pareggio contro la corazzata nerazzurra e prova a spiccare il volo. La bellezza del calcio si materializza, quindi, nella sua illogicità. La partita più difficile, senza i migliori, raddrizzata in maniera insperata. Eroe della partita, oltre a Vlahovic, è stato il portiere Dragowski, che ha blindato la porta a due tentativi di Lukaku (che in certi momenti della gara ha però fatto rimpiangere il peggior Icardi). Il resto della Fiorentina si è sbattuta per il campo, in certi momenti con poco costrutto, senza dare impressione di poter impensierire un Inter molto concreta e poco geniale (ma il modulo di Conte non lascia grossi spazi alla fantasia). La mancanza di una punta di ruolo nelle file viola si è sentita tantissimo. Boateng non è un centravanti, mai lo è stato e mai lo sarà. Anche Chiesa non è un centravanti, e adesso sta attraversando un momento davvero poco felice (da tutti i punti di vista). Gli unici pericoli per Handanovic sono venuti da due tiri da fuori di Badelj e Castrovilli. Il gol di Vlahovic è nato da un azione solitaria del serbo che, conquistata palla nella sua metà campo, si è trascinato dietro un difensore fino all’area di rigore e ha tramortito il portiere nerazzurro con un sinistro quasi a parabola. Questo gol, con ogni probabilità , ha salvato la panchina di Montella, forse fino al termine del campionato. La situazione, adesso, cambia molto dal punto di vista morale, anche perché zittisce qualche polemica e ridà un minimo di fiducia a tutti. La partita con la Roma di venerdì dirà se anche la situazione tecnica ne ha tratto giovamento. Un punto smuove, di poco, la classifica. Speriamo sia servito anche per smuovere un po’ di sabbia dagli ingranaggi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: