Il punto sul mercato viola

di Duccio Magnelli

Quale Fiorentina sta nascendo? La squadra che ha giocato negli USA e contro il Livorno sembra ancora molto lontana da quella che comincerà il campionato. Solo due acquisti certi, Boateng e Lirola (finalmente un vero terzino destro). E qualche cessione eccellente, Veretout e Vitor Hugo, per esempio. Per il resto si naviga nel mare magno dell’incertezza, dei sussurri, delle mezze parole, del “vorrei ma non posso”.

Il problema è che non rimane molto tempo: tre settimane all’inizio del campionato, con l’unica certezza che nelle prime sei partite la Viola si troverà a giocare contro Napoli, Juventus, Milan e Atalanta (per tacere di Genoa e Sampdoria). Qualcuno dice che le grandi è meglio incontrarle all’inizio perché ancora in rodaggio. Un discorso ormai superato, visto che a luglio si giocano già partite vere, contro squadre vere, in tornei in cui corrono molti soldi e in cui, per forza, devi già essere pronto. Anni fa era il campionato il primo vero banco di prova e nei lunghissimi ritiri si incontravano dilettanti e squadre amatoriali. Oggi gli scenari sono molto cambiati.

Sarà necessario, quindi, dare una svolta importante al mercato viola. Diciamo la verità: alcuni nomi fatti finora non sembrano scatenare entusiasmi da strapparsi i capelli. Anche perché si tratta spesso di cavalli di ritorno. Borja Valero e Badelj sono due esempi. Nel caso del croato, sarebbe grottesco ricomprare (si dice a 9 milioni) un giocatore andato via da Firenze a parametro zero. Per lo spagnolo, ci sarebbe da capire quanto un giocatore già trentaquattrenne potrebbe dare a un centrocampo come quello viola in totale emergenza di uomini. Meglio il tedesco Demme, che però gioca nel Lipsia, società ricca e che quindi se lo farebbe pagare molto caro. Ancora meglio Rongier, del Nantes, che però sembra interessare alla Premier. E mettersi a battagliare con gli inglesi sul piano dei soldi non è semplice né economico.

La Viola necessita, per il gioco di Montella, di un centravanti e di un esterno offensivo. Non facili da trovare. Per la punta centrale, si è fatto il nome di Llorente, svincolato dal Tottenham, perfetto per insegnare a Vlahovic i segreti dell’attaccante di razza. Giocatore prestigioso, lo spagnolo, anche se va per i 35 anni (e comunque non si accontenterebbe di un ingaggio qualsiasi). Balotelli, nome che fa sempre luccicare gli occhi a molti, sembra interessare al Verona, anche se c’è da capire come la tifoseria veneta accoglierebbe un giocatore di colore.

Per l’esterno, non crediamo che la società viola possa affidarsi completamente a Sottil, giovane comunque di bellissime e concrete speranze. Simeone, probabilmente, sarà venduto. Bocciato come centravanti, l’argentino non sarà riciclato come seconda punta, ruolo che il gioco di Montella sembra prevedere solo in situazioni di emergenza. Come esterno d’attacco si fa il nome dell’interista Politano, che nello schema tattico di Conte troverebbe poco posto. Scambio con Biraghi? A quel punto, però, ci vorrebbe un terzino sinistro, visto che Hancko è stato dato in prestito (noi lo avremmo tenuto, il giovane slovacco).

Per il resto, a Montella non piace molto Pezzella. Il tecnico preferirebbe un difensore centrale in grado di impostare l’azione. Un Bonucci, per esempio. O un Van Dijk (tanto per dire). Difficile da trovare e quindi è probabile che alla fine l’allenatore dovrà accontentarsi.

C’è poi il problema cessioni, giocatori ereditati dalla precedente gestione e spesso difficili da sistemare. I prestiti servono per procastinare il problema all’anno successivo. Ma in molti casi sono l’unica maniera per rimettere in giro giocatori altrimenti impiazzabili. Per fare qualche nome dei difficili da collocare, Dabo, Cristoforo, Eysseric.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: