Super Lafont e un punto guadagnato

La rivoluzione di Pioli, che viste le assenze mette in campo una Fiorentina inedita, con tre difensori, le fasce blindate (Dabo laterale è una novità assoluta), Muriel e Chiesa in veste di guastatori, porta a casa un punto contro il temutissimo Napoli. Tutti soddisfatti, anche se alla fine l’ago della bilancia è il giovane portiere Lafont, che mette le manone su diversi palloni, alcuni apparentemente quasi impossibili, e dà un aiuto fondamentale e decisivo all’impresa. Ancelotti, a sorpresa, lascia in panca Milik (sbagliando, secondo noi) e si affida a un depresso Insigne e a un impreciso Mertens. Alla fine, il tecnico rinnegherà tutto, si pentirà e finirà la partita con Verdi e lo stesso Milik. I partenopei sfiorano il gol diverse volte ma la squadra sembra sentire la mancanza di Hamsik, il vero guastatore, capace di far saltare gli equilibri delle squadre avversarie con le sue incursioni. Si dovranno abituare a Napoli all’assenza dello slovacco, che finirà la carriera in Cina, paese calcisticamente depresso ma economicamente in gran forma, visti gli ingaggi mostruosi pagati ai calciatori. Partita tirata, nervosa, con diversi ammoniti. La Viola non costruisce molto in attacco, anche perché Chiesa va a corrente alternata e Muriel, invece, appare per la maggior parte del tempo un po’ spento. I centrocampisti sembrano più occupati a coprire che a proporre e la squadra tira avanti a sprazzi. Un bel tiro di Veretout nel primo tempo, qualche mischia in area all’inizio della ripresa. Entra Mirallas nel secondo tempo ma esce subito per infortunio. Al suo posto entra Simeone e non incide granché anche perché verso la fine anche Pezzella prende un colpo al ginocchio e per non lasciare i compagni in dieci si piazza in attacco a fare numero, stile Enrico Toti (speriamo che l’infortunio non si sia per questo aggravato). La squadra regge fino alla fine e il punto sembra proprio ben guadagnato. Le partite da vincere erano altre, questa poteva benissimo essere pareggiata senza rimpianti.

Duccio Magnelli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: