Torino e Fiorentina: uno storico gemellaggio

A firma del nostro Duccio Magnelli un articolo che parla dello storico gemellaggio tra Fiorentina e Torino.

Torino-Fiorentina di sabato ha già il sapore d’Europa. League, naturalmente. La Champions è ancora lontana. Siamo solo a inizio stagione, ma chi vince scappa mentre un pareggio lascerebbe le cose più o meno come adesso. Le due squadre sembrano in discreta salute e la partita si presenta interessante, anche perché entrambi i tecnici sono tatticamente molto attenti. Mazzarri forse lo è addirittura troppo, visto che le sue formazioni giocano sempre in modo piuttosto complicato. Pioli quest’anno ha optato per un modulo più offensivo, bello ma anche rischioso, soprattutto se i tre davanti non aiutano il centrocampo. La partita verrà trasmessa da DAZN, quindi chi non ce l’ha, provveda. Inizio ore 20.30.

Questa partita ha però anche un importante risvolto sentimentale, perché fra le due tifoserie esiste un gemellaggio, un’amicizia tra le più solide e durature del calcio italiano. Le sue origini vengono fatte risalire addirittura ai tempi della tragedia di Superga, quando la società viola si mostrò particolarmente vicina a quella granata. Ma il gemellaggio vero e proprio si è concretizzato solo verso la fine degli anni Sessanta, facilitato anche dalla condivisa avversione verso la Juventus. Allora le trasferte erano spesso lunghe e complicate e quella a Torino, per chi veniva da Firenze, era una delle più difficili per la distanza tra le due città. Si racconta che i tifosi del Toro offrissero ospitalità a quelli viola in nome del comune “nemico”. La leggenda (o forse è la verità) narra di un certo “Cucciolo”, un ragazzo pratese trapiantato a Torino e diventato tifoso granata, che faceva da collante fra le tifoserie. Col tempo il gemellaggio si è rafforzato, anche se ha passato momenti difficili. Tutti i tifosi viola ricordano per esempio il gesto di Marcos Alonso che nel 2015, dopo un gol, andò a matare il toro sotto la curva granata. In quell’occasione molti temerono il peggio, ma per fortuna tutto si risolse senza brutte conseguenze. E oggi quelle fra Fiorentina e Torino sono partite in cui si potrebbe davvero fare a meno della forza pubblica.

Per i più curiosi, ricordiamo che la tifoseria viola è ufficialmente gemellata anche con quelle del Verona, del Catanzaro e dello Sporting Lisbona. Si dice che anche con quella del Modena ci sia un certo feeling (per la comune avversione per il Bologna). E sembra che esista anche una sorta di amicizia con gli ungheresi dell’Ujpest, forse per il comune colore viola della maglia. Esistono però anche i gemellaggi che, come gli amori, finiscono. Come quelli con Sampdoria e Inter, per esempio.

Le rivalità? Tante, tantissime. Praticamente con (quasi) tutto il resto della serie A.

Duccio Magnelli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: